Invia un messaggio

Servizi
Integrati

La figura dell’Architetto al centro del progetto

Servizi Integrati

Fanno parte di questo servizio tutte le attività svolte prima, durante e dopo l’esecuzione dei lavori.

Tutto parte dalla volontà del Committente di cambiare, modificare o solamente ammodernare una situazione che a lui non soddisfa più. Lo stato di insofferenza nel vivere un ambiente che non rispecchia la propria anima può portare a delle condizioni di vita critiche nell’affrontare la quotidianità.

L’Architetto viene quindi incaricato per risolvere questa insoddisfazione e deve trovare delle soluzioni innovative che permettano al cliente di vivere in armonia con tutto ciò che lo circonda. Quest’ultimo dopo aver effettuato un sopralluogo accurato sul posto di intervento ed aver rilevato con appositi strumenti tecnici la situazione attuale è in grado di presentare esattamente al cliente lo stato di fatto. Su questa base inizia il lavoro di progettazione, dove vengono proposte delle idee ed assieme al confronto con la committenza nascerà poi, dopo varie soluzioni proposte, un progetto architettonico e/o strutturale definitivo.

Con il progetto verranno effettuati diversi preventivi alle Imprese Edili che si assumeranno la responsabilità dei lavori da effettuare. Il Committente con l’aiuto dell’Architetto sceglierà l’Impresa Edile che più lo soddisfa, tenendo in considerazione affidabilità, serietà e disponibilità della medesima.

Solo dopo aver ricevuto esito positivo di tutti i permessi necessari, si può iniziare a lavorare.

Nella fase esecutiva dei lavori intervengono tanti artigiani quali:
• Idraulico
• Elettricista
• Cartongessista
• Imbianchino
• Falegname
• Fabbro
• Vetraio
Ma anche tante aziende che si occupano di:
• Pavimenti
• Infissi
• Rivestimenti
• Porte
• Illuminazione

Il ruolo ed il compito fondamentale del tecnico è di sapere gestire e coadiuvare le varie maestranze dettando le varie sequenze in cantiere, facendo attenzione al budget iniziale e cercando di far rispettare i tempi di realizzazione previsti inizialmente.

Tutto questo tenendosi sempre e costantemente aggiornato con la committenza.

La direzione lavori è il compito che spetta quindi al progettista, che deve assistere e sorvegliare, garantendo la regolare esecuzione secondo quanto previsto dal progetto iniziale e dalle norme, impartendo le opportune istruzioni quando necessario. Senza tale figura di riferimento i tempi di cantiere si allungheranno notevolmente, dal momento che ognuno si sentirà “libero di decidere” senza che venga rispettato un vero e proprio cronoprogramma dei lavori (deciso a priori fra il cliente ed il tecnico).

Avere a disposizione e collaborare con una squadra di professionisti (impresa, idraulico, elettricista, imbianchino, ecc…) nella zona dove si esercita la professione è necessaria per la buona riuscita del lavoro finale. Con le varie maestranze bisogna saperci parlare, sapersi confrontare e (se serve) anche “forzare” nel fare determinate cose in determinati momenti. Infine è importante relazionarsi continuamente con il cliente per renderlo informato e aggiornato sullo Stato Avanzamento Lavori (SAL), non lo si abbandona, anzi, si deve creare una sinergia di fiducia reciproca che porterà poi sicuramente all’ottima riuscita del lavoro.

In conclusione il tecnico, una volta terminato il proprio compito assiste il suo cliente anche nel post vendita, garantendo con delle risposte esaurienti e tempestive ad ogni richiesta.